Comunicato Stampa del 27/11/2007 TORNA ALL'ELENCO COMPLETO

Mille visite in due giorni allo stand su “Contraccezione e maternità responsabile”

Nicolosi: "Dalle domande dei giovani una disinformazione preoccupante"

Un migliaio di ragazzi, soprattutto giovanissimi di età compresa tra i 12 e i 19 anni, ha visitato lo stand di Federfarma Catania, allestito sabato pomeriggio in piazza Europa e domenica mattina in piazza Stesicoro, nell’ambito della campagna itinerante su “Contraccezione e maternità responsabile”.
I farmacisti presenti nello stand, Alfio Aiello, Maria Rosaria Aiello, Pietro Aiello, Salvatore Buda, Domenico Epifani, Luciano Matarazzo, Gioacchino Nicolosi, Ivo Parlato, Maria Rizzo Nervo e Donata Vieni, hanno incontrato adolescenti, ma anche adulti e genitori, per parlare di corretta educazione sessuale, della differenza tra metodi contraccettivi e metodi abortivi e per distribuire gratuitamente opuscoli e brochure sull’educazione sessuale, sulla prevenzione del cancro del collo dell’utero e sul corretto uso dei farmaci. Assieme al materiale informativo i farmacisti hanno donato ai visitatori un preservativo, come “promemoria”, per ricordare che una corretta educazione sessuale consente di prevenire le malattie sessualmente trasmissibili e soprattutto evita di ricorrere a metodi abortivi come la pillola del giorno dopo e la RU486 in caso di gravidanze indesiderate.
"Questa iniziativa – ha detto il presidente di Federfarma Catania dott. Gioacchino Nicolosi, a conclusione della campagna – ci ha consentito di conoscere più da vicino le esigenze, i dubbi, le paure dei giovanissimi, che si avvicinano al sesso sempre più precocemente e con informazioni spesso errate o distorte, frutto del passaparola tra coetanei o del “fai da te”, senza sapere, ad esempio, che la pillola del giorno non è un contraccettivo ma un metodo abortivo che provoca gravi scompensi ormonali soprattutto nelle adolescenti.
Da questa due giorni su “Contraccezione e maternità responsabile” sono emersi alcuni dati molto significativi: anzitutto i ragazzi che sono entrati nello stand hanno tempestato i farmacisti di domande, apparentemente banali, ma che fanno comprendere come i giovani si accostino spesso al primo rapporto in modo assolutamente inconsapevole, per volontà di diventare subito adulti o per desiderio di emulazione. Inoltre, i genitori che si sono soffermati nello stand Federfarma, soprattutto domenica mattina, hanno manifestato grande apprezzamento per l’iniziativa, grazie alla quale è stato possibile affrontare argomenti di cui in genere non si parla in ambito familiare, per imbarazzo o perché sono considerati tabù.
Ancora una volta – ha concluso Nicolosi – la farmacia ha aperto le porte ed è scesa in piazza per andare incontro alla gente. Dopo la Festa dei nonni, nel corso della quale sono stati effettuati oltre mille screening gratuiti agli anziani, adesso abbiamo rivolto la nostra attenzione ai giovani, che spesso provano imbarazzo ad entrare in farmacia per chiedere informazioni sulla contraccezione e, nel 75% dei casi, preferiscono comprare i preservativi nei distributori automatici o farne a meno, dimenticando i rischi legati alle malattie sessualmente trasmissibili e ad eventuali gravidanze indesiderate. Con questa e con le altre campagne di informazione e prevenzione, in programma nei prossimi mesi, vogliamo ricordare che la farmacia è un luogo di salute e benessere dove non si entra solo per acquistare le medicine, ma anche per ricevere consigli o effettuare controlli gratuiti in determinati periodi dell’anno. La farmacia è il posto giusto per la salute, come ricorda lo slogan che abbiamo scelto per rappresentare il lavoro e l’impegno quotidiano delle 274 farmacie della provincia di Catania".
Ai giovani e agli adulti che hanno visitato lo stand Federfarma è stato somministrato un questionario, per conoscere il loro rapporto con la farmacia e gli argomenti che ritengono più interessanti ai fini di ulteriori campagne di informazione e prevenzione. Le risposte saranno elaborate da un’agenzia specializzata e costituiranno il punto di partenza per nuove iniziative itineranti e per rinnovare ulteriormente l’immagine della farmacia come “Casa della salute”.

Catania, 27 novembre 2007

FEDERFARMACATANIA | Via Androne n. 76 | Cod. Fisc. 00255350878
Tel. 095 321357 | Fax 095 7158141 | direzione@federfarmacatania.it