Comunicato Stampa del 11/12/2012 TORNA ALL'ELENCO COMPLETO

Ancora una riconferma per il presidente di Federfarma Catania Gioacchino Nicolosi

"La farmacia, assieme ai medici di base, sarà un front office sanitario"

Nuova attestazione di fiducia da parte dei titolari di farmacia etnei per il presidente uscente di Federfarma Catania, Gioacchino Nicolosi, che è stato riconfermato alla guida dell'associazione di categoria. Cinquantatre anni, sposato, padre di due bambine, Nicolosi è titolare di farmacia da 27 anni a Linguaglossa, e da tre anni è vicepresidente di Federfarma Nazionale (unico componente siciliano del direttivo). La rielezione di Nicolosi alla guida di Federfarma Catania arriva all'indomani del successo ottenuto dalla seconda edizione di Pharmevolution, la convention-evento regionale della Farmacia. “Sono soddisfatto dell'importante riconoscimento – ha dichiarato Nicolosi – e ringrazio i colleghi per avermi rinnovato la loro fiducia anche in un momento di così grande difficoltà e sofferenza per la farmacia e per l'associazione, in cui sarebbe stato forse più semplice ma non costruttivo lasciarsi andare a una visione critica di Federfarma. Tanta strada è stata fatta in questi anni, e tanti traguardi raggiunti, anche grazie a una squadra che mi ha sempre sostenuto con convinzione e ai tanti farmacisti che non hanno fatto mancare il loro appoggio nei momenti di difficoltà, apportando ciascuno un contributo di idee e progettualità. Ma le sfide che ci attendono sono sempre più impegnative e non può dirsi conclusa la trasformazione da una farmacia che distribuisce medicine a una farmacia che distribuisce medicine e servizi sociosanitari. Dobbiamo consegnare ai cittadini una farmacia che sia sempre più fulcro del Sistema sanitario nazionale a livello locale, un front office sanitario sul territorio, come hanno auspicato più volte politici e amministratori locali. Vogliamo mettere – ha proseguito Nicolosi - la capillare rete di farmacie al servizio del territorio, consapevoli che, nei comuni più piccoli e isolati, la farmacia, assieme al medico di base, rappresenta l'unico presidio di salute per i cittadini. Ed è proprio nella sinergia tra la farmacia dei servizi e gli studi dei medici di continuità assistenziale che si può ripensare un modello socio-sanitario più snello, che liberi risorse e disimpegni le strutture ospedaliere”.
Gioacchino Nicolosi si divide tra Roma, Catania e gli altri ruoli che riveste in seno alla categoria: è infatti componente del Tavolo Nazionale anticontraffazione istituito dal Ministero, coordinatore affari generali e rapporti istituzionali di Federfarma Sicilia, presidente del consiglio di amministrazione di “Farma Mentis” e “Farmacia servizi”, società che si occupano dei servizi della farmacia è membro del cda di “Promofarma” e componente del cda di “Farmafidi Sicilia”, che ha contributo a fondare per venire incontro alle esigenze di una categoria che cresce sempre più. Solo in provincia di Catania, infatti, stanno aprendo 20 nuove farmacie, e a breve, con la recente normativa che ha abbassato il quorum, ce ne saranno altre. Intanto Federfarma Catania è passata da 274 a 286 associati, tra questi anche le due farmacie comunali di Viagrande e San Giovanni La Punta.
“Accoglieremo i titolari che entreranno a far parte di Federfarma Catania come nuovi compagni di viaggio – precisa Nicolosi – e li aiuteremo come fanno i componenti anziani nei confronti delle matricole, delle nuove leve, dalla nascita e arredo alla gestione ed elaborazione dati della farmacia, perché facciamo tutti parte della stessa grande famiglia e la sfida non è all'interno della categoria, ma al di fuori. E arriva sotto forma di decreti dai nomi altisonanti, che spesso nascondono insidie o veri e propri assalti alla diligenza. Per questo, rinnovo ancora una volta l'invito all'unità della categoria, un impegno che ha sempre contraddistinto i miei precedenti mandati e che ho sempre attuato anche con iniziative concrete, come la scelta di portare quest'anno a Palermo PharmEvolution, per fare di questo evento la cerniera tra i farmacisti della Sicilia orientale e occidentale. Un esperimento riuscito, come hanno confermato le oltre 450 presenze, segno che il messaggio è stato accolto e condiviso. Altro motivo di orgoglio è l'adesione a Federfarma Catania delle due farmacie comunali, a riprova che l'associazione ha a cuore gli interessi della farmacia e del cittadino”.
Catania, 13 novembre 2012

FEDERFARMACATANIA | Via Androne n. 76 | Cod. Fisc. 00255350878
Tel. 095 321357 | Fax 095 7158141 | direzione@federfarmacatania.it