Comunicato Stampa del 09/02/2015 TORNA ALL'ELENCO COMPLETO

“Urban wellness”: intesa tra Federfarma Catania, Comune e Università

A Catania la "farmacia dal volto umano"

Catania si candida a diventare città della salute grazie al progetto “Urban wellness - La farmacia fulcro della sanità di prossimità”, che punta a sviluppare il modello inglese di Farmacia di Comunità come presidio di benessere sul territorio, legato non solo agli aspetti della salute ma anche all'erogazione di servizi avanzati, tra cui informazione personalizzata e interattiva per il cittadino (con sistemi di face detection), logistica integrata e sostenibile in ambito urbano, sistema di allerta sismica immediata e supporto alla gestione dei rischi, coordinamento delle emergenze sanitarie per il Distretto del sud-est della Sicilia. Un progetto ambizioso, promosso da Federfarma Catania e sostenuto da Comune e Università, che ieri hanno firmato un protocollo d'intesa in municipio, presenti il sindaco Enzo Bianco, il presidente di Federfarma Catania e vicepresidente nazionale Gioacchino Nicolosi, il coordinatore del progetto per Federfarma Gaetano Cardiel, il presidente della Commissione Sanità all'Ars Pippo Di Giacomo, il deputato regionale Concetta Raia e il rettore Giacomo Pignataro. «Se nell'attuale fase di spending review è impensabile – ha detto Nicolosi - una ripresa degli investimenti da parte del Servizio sanitario nazionale, è altrettanto vero che farmacisti e attori istituzionali oggi possono percorrere nuove strade per coordinare il loro impegno e ottenere risultati significativi per migliorare la sanità pubblica e la qualità di vita del cittadino». «Il modello di Cup intelligente – ha precisato Cardiel -, già testato nella fase sperimentale del progetto, la formazione a distanza degli operatori, il sistema di face detection in farmacia e l’organizzazione territoriale della gestione delle emergenze, sono solo alcune delle attività attraverso cui si sviluppano le principali direttrici del progetto. Senza trascurare l'obiettivo di sperimentare “in vivo” come si possa attrezzare il sistema delle farmacie e la sua dorsale logistica a divenire rete organizzata di “gateway” per le politiche di assistenza socio-sanitaria e di gestione delle emergenze».

Catania, 9 febbraio 2015

FEDERFARMACATANIA | Via Androne n. 76 | Cod. Fisc. 00255350878
Tel. 095 321357 | Fax 095 7158141 | direzione@federfarmacatania.it